Svitati per l'Ambiente e Retake: I piccoli guardiani della bellezza

È partita la sesta edizione del progetto educativo "Svitati per l'Ambiente. Parliamo di sostenibilità": oggi a Palazzo Marino, a Milano, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del progetto nazionale di Responsabilità sociale rivolto alle scuole primarie.

Alla conferenza hanno partecipato gli assessori del Comune di Milano Pierfrancesco Maran (Urbanistica, Verde e Agricoltura) e Gabriele Rabaiotti (Lavori Pubblici e Casa); il Presidente di Boeing Italia, Antonio De Palmas; Beatrice Baldaccini, Director Human Resources and Communication di UmbraGroup; Simona Frassone, Direttore Relazioni Esterne e Istituzionali di Ellesse Edu; i Presidenti dell’Associazione Retake Milano e Roma, Andrea Amato e Simone Vellucci.

Dopo una visita guidata di Palazzo Marino, ha preso parte alla mattinata anche una rappresentanza della scuola primaria Vespri Siciliani, composta dai bambini di una classe III, le loro maestre e la dirigente scolastica.

 

Cos'è Svitati per l'Ambiente?

Questo progetto educativo, promosso da The Boeing Company e UmbraGroup in collaborazione con Ellesse Edu, ha l'obiettivo di incentivare una maggiore consapevolezza sulle tematiche della tutela dell'ambiente e del consumo responsabile delle risorse naturali e, dunque, favorire nei bambini, i cittadini del futuro, comportamenti quotidiani sempre più sostenibili.

Svitati per l'Ambiente si rivolge alla scuola primaria in quanto prima e vera palestra di comunità e del vivere insieme. 

Attraverso un viaggio ideale alla scoperta delle migliori pratiche di tutela ambientale in tutto il mondo, i bambini potranno comprendere l'effettivo legame che oggi esiste tra "locale" e "globale", tra le azioni quotidiane dei singoli individui e le dirette conseguenze sul futuro del nostro pianeta. 

 

Per l'anno scolastico 2016/2017, il percorso didattico coinvolge direttamente circa 33.000 alunni e 1500 classi delle scuole primarie presenti sul territorio nazionale, alle quali è stato consegnato un kit didattico sul tema della sostenibilità ambientale e tutela del territorio.

 

La novità di quest'anno è la partnership che Boeing e UmbraGroup hanno attivato, nell'ambito del progetto, con Retake Roma, Retake Milano e i rispettivi comuni per dar vita all'iniziativa "Giardini Condivisi". Gli alunni della scuola primaria Gastinelli nel quartiere Nuova Ponte di Nona di Roma e della scuola Vespri Siciliani nel quartiere Giambellino di Milano seguiranno un percorso didattico di 5 mesi, durante il quale, insieme ai rispettivi gruppi Retake, si occuperanno di tutte le fasi di manutenzione dell'area verde adottata in prossimità del proprio istituto scolastico. Una grande festa al termine del progetto segnerà l'inaugurazione del Giardino Condiviso.

 

Le amministrazioni comunali di Roma e Milano hanno concesso l'adozione delle aree abbandonate, collaborando subito all'iniziativa per il messaggio civico che è alla base del progetto.

 

Entusiasti i Presidenti di Retake Roma e Milano, Simone Vellucci e Andrea Amato: "Grazie a questo progetto, l'educazione ambientale, teorica e pratica, sta entrando in centinaia di scuole in Italia. Perché l'ambizione di Retake non è certo quella di pulire qualche strada, ma contribuire a far crescere una cittadinanza responsabile ed orgogliosa. Quelli che sono oggi i bambini di Ponte di Nona e Giambellino, domani saranno cittadini che ameranno e renderanno più belle le nostre città."

 

Per saperne di più www.svitatiperlambiente.it